"Amazon assuma 1.300 lavoratori". L’ha deciso l’Ispettorato del lavoro

Regolare Commento Stampare

Amazon ha sforato le quote per l'utilizzo di "lavoratori somministrati" e per questo dovrà assumere 1.300 interinali, che potranno fare richiesta di stabilizzazione dal primo giorno del loro utilizzo. E' quanto ha notificato l'Ispettorato Nazionale del Lavoro dopo aver avviato un accertamento.

Quanto all'uso di braccialetti informatici per il controllo a distanza sui dipendenti, gli ispettori non segnalano irregolarità: "In esito ad altri profili oggetto di accertamento - spiega la nota dell'Ispettorato - non sono invece emerse irregolarità, né sono state accertate violazione in tema di controllo a distanza dei lavoratori". "Si è concluso, con notificazione del verbale di contestazione del 30 maggio - si legge nella nota dell'Ispettorato - l'accertamento iniziato nei confronti della ditta Amazon Italia Logistica lo scorso 7 dicembre".

Tania Sacchetti, Cgil, annuncia che "chiederemo immediatamente un incontro ad Amazon e alle agenzie di somministrazione per regolarizzare la posizione di chi ha diritto a un contratto a tempo indeterminato".

Sciopero Amazon: un successo per i sindacati, insignificante per l'azienda Il 50% dei lavoratori Amazon del centro di Castel San Giovanni in provincia di Piacenza, secondo i sindacati, ha aderito allo sciopero proclamato per chiedere migliori condizioni di lavoro. "Si evidenzia infatti che l'impresa, a fronte di un limite mensile di 444 contratti di somministrazione attivabili, nel periodo suindicato, ha invece sensibilmente superato tale limite, utilizzando in eccesso un totale di 1.308 contratti per lavoratori somministrati" scrive l'Ispettorato. Quindi si definisce "un datore di lavoro corretto e responsabile".

"Data l'elevata stagionalità cui è soggetta la nostra attività, ricorriamo nei periodi di picco a personale in somministrazione il cui ruolo è cruciale nell'aiutarci a gestire con efficienza il nostro lavoro. Negli ultimi due anni le conversioni sono state 500 nel 2016 e 270 nel 2017 e il nostro impegno è continuare a crescere", conclude Amazon. L'Ispettorato del lavoro ha dovuto anche chiarire rispetto ad alcuni comportamenti aziendali, come l'utilizzo del braccialetto elettronico.