MotoGP Mugello, Johann Zarco: "Stiamo lavorando per la qualifica"

Regolare Commento Stampare

I dati registrati dalla telemetria dei rispettivi team durante tutto il week-end di gara sono stati raccolti dagli ingegneri Brembo, che equipaggiano con i propri prodotti tutti i piloti della MotoGP, e analizzati attraverso una complessa metodologia matematica che prende in considerazione diversi parametri tecnici tra cui: punto di frenata, decelerazione massima, massima pressione esercitata sulla leva, tempo di frenata ed altro ancora. Dalle prime informazioni che sono giunte dal centro medico dell'autodromo il pilota Ducati, cosciente, muove gli arti e non ricorda niente. Il forlivese ha avuto problemi sia con l'anteriore che con il posteriore, arrivando ad alzare pericolosamente il ritmo negli ultimi giri e rischiando il rientro di Rossi e Iannone.

Nella prima sessione di prove libere nella classe Moto 2 del gran premio d'Italia all'autodromo del Mugello, il miglior tempo e' dello spagnolo Alex Marquez (Kalex), mentre nella Moto 3 Jorge Martin (Honda) ha bissato il risultato del mattino nella sessione di prove libere, imponendosi con il tempo di 1'57 " 104. Rossi partirà quindi davanti a tutti nel Gran Premio d'Italia di MotoGP, che si corre questo pomeriggio con partenza prevista alle 14.00. Solo settimo, ad aprire la terza fila, Dovizioso (a 292) insieme con Crutchlow (a 605) e Zarco (a 622). Gigi (Dall'Igna, ndr) ha creduto in me, magari troppo tardi. "Domani sarà un po' più dura ma mi godo il momento". "Non sono riuscito a spingere dal primo all'ultimo giro".

La conquista della pole position aveva lasciato immaginare un podio quasi sicuro al Mugello, anche se la lotta al vertice si preannunciava molto ostica. Jorge Lorenzo ha fatto una gara perfetta, è bello essere arrivati primi e secondi al Mugello.

E dal terzo gradino del podio Rossi ha ammesso: "È stata una gara difficilissima, ma d'altronde ce lo aspettavamo".