Di Maio: "Faremo il reddito di cittadinanza con i soldi europei"

Regolare Commento Stampare

"Il discorso del Presidente del Consiglio Conte rende a tutti chiaro che finalmente lo Stato Italiano investe sui propri cittadini".

Luigi Di Maio sveste i panni da ministro e rimette per un giorno quelli da leader del MoVimento 5 Stelle. "Se si vuole davvero cambiare, vanno fermati gli effetti automatici della legge Tremonti", rimarca il senatur, un intervento che il "governo deve fare entro fine o inizio anno".

Quanto bisogna aspettare per ottenere il reddito e la pensione di cittadinanza? Una misura lontana da qualsiasi logica assistenzialista, che rappresenta invece un passo importante per ridare dignità ai cittadini. Infatti, la misura sarà disponibile solo per chi ha un reddito e un patrimonio insufficiente per vivere dignitosamente e si trova in condizioni di povertà. Il problema è che potrebbero servire altre risorse per finanziare il provvedimento, e il timore di molti è che questi altri fondi possano arrivare dall'ennesimo ricorso al deficit di bilancio. Il che significa che se una persona percepisce un assegno di 500 euro, lo Stato integrerebbe di tasca sua altri 280 euro per permetterle appunto di raggiungere la soglia dei 780 euro (per lo stesso ragionamento, se una persona dovesse guadagnare 650 euro al mese, lo Stato interverrebbe con un contributo mensile di 130 euro, e così via). "Se leggete con attenzione le anticipazioni del contratto, è una misura chiaramente orientata al reinserimento nel mondo del lavoro e il presupposto fondamentale è la riforma dei centri per l'impiego, altrimenti, lo diciamo noi stessi, non funzionerà e non raggiungerà gli obiettivi che ci siamo posti".