Governo, in corso il vertice Salvini-Di Maio per l’esecutivo gialloverde

Regolare Commento Stampare

"Ho sentito dire molte cose in queste ore ma ci tengo a precisare che Fdi non ha mai chiesto poltrone o di entrare nella squadra di governo". Poi ha visto anche il premier tecnico in pectore, Carlo Cottarelli, per un incontro "informale" dopo il quale è stato deciso che il presidente del Consiglio incaricato non sarebbe tornato in serata per sciogliere la riserva. "Ci sono tutte le condizioni per un governo politico M5S-Lega". E sulle prospettive futuro ha un unico no: "L'unica ipotesi a cui dico no è quella di un governo con il Pd e con Renzi, manco morto". Agli Esteri Enzo Moavero Milanesi.

Paolo Savona si occuperà dei rapporti con l'Europa, mentre alla guida dell'Economia e Finanza andrà Giovanni Tria.

Pubblica amministrazione: Giulia Bongiorno (Lega).

Agricoltura e Affari regionali alla Lega. Difesa: Elisabetta Trenta (M5S). "Oggi aspettiamo la Lega", spiega il capogruppo M5S Danilo Toninelli rispetto alla proposta di Luigi Di Maio di spostare Savona dal Mef ad un altro ministero. Istruzione: Marco Bussetti (Lega). All'ambiente ci va uno dei nomi che Di Maio aveva indicato già prima delle elezioni in quanto impegnato in prima linea nel caso della cosiddetta terra dei fuochi in Campania: il generale Sergio Costa. Basso il margine di seggi in Parlamento per la maggioranza gialloverde di Lega e M5S: 6 a Palazzo Madama e 31 a Palazzo Chigi.Dopo 88 giorni di passione, prende forma il 'governo del cambiamento'. "Lavoreremo intensamente per realizzare gli obiettivi politici anticipati nel contratto, lavoreremo con determinazione per migliorare la qualità di vita di tutti gli italiani".

Silvio Berlusconi, sesto con 4.705 menzioni, continua a far parlare di sé anche quando non è al centro del dibattito politico. "Costruiremo l'alternativa al governo populista e di destra che ha un programma pericoloso, antieuropeo e iniquo", ha dichiarato Maurizio Martina. Infine io che mi occuperò dello Sviluppo Economico e del Lavoro perché è ora di far ripartire il Paese, di mettere da parte la Fornero, di istituire il Reddito di Cittadinanza e il salario minimo orario.