Microsoft ha acquisito GitHub, la casa dell'open source

Regolare Commento Stampare

Appena poche ore fa era trapelata la notizia di una possibile acquisizione di Github da parte di Microsoft ed ora i dettagli sono ufficiali: 7,5 miliardi di dollari in titoli (ma nel 2015 l'azienda era stata valutata solo 2 miliardi) per un'operazione che verrà chiusa, se tutto andrà per il verso giusto, entro l'anno e da quel momento in poi Microsoft potrà vantare un importantissimo asset nel mondo del Coding e dell'opensource.

Dopo l'acquisizione, il ruolo di CEO di GitHub verrà ricoperto da Nat Friedman, fondatore di Xamarin. GitHub "è una piattaforma per lo sviluppo di software, dove oltre 28 milioni di sviluppatori apprendono, condividono e collaborano per creare il futuro - si legge in una nota del colosso di Redmond -". Tuttavia non è mai riuscito a fare profitti: le entrate arrivano dagli abbonamenti che - rispetto all'accesso gratuito - per 7-21 dollari al mese permettono di avere accesso a maggiori funzioni. La piattaforma punta sull'open source, gli sviluppatori mettono in comune il codice sorgente dei loro progetti. Molti analisti temono che Microsoft possa usare la piattaforma per capire quali progetti sono più popolari e hanno maggiore successo, in modo da lanciarne una propria versione.

"Unendo le forze con GitHub rafforziamo il nostro impegno alla libertà, all'apertura e all'innovazione per lo sviluppo".

Stando alle fonti del sito Bloomberg, Microsoft sarebbe ormai vicinissima ad una nuova acquisizione, parliamo del noto portare dedicato agli sviluppatori GitHub. Tra le aziende più grosse a livello mondiale che utilizzano questo servizio troviamo: Google, Apple, Microsoft, NASA, Facebook, Twitter, NodeJS, Ruby Rails, Jetbrains, Jquery, e GitHub stesso.