Berlusconi: "Noi voteremo no al governo"

Regolare Commento Stampare

Il "punto della questione" è l'esito delle urne, che secondo la Mussolini ha evidenziato alcune questioni in modo chiaro.

"Juncker? Ma uno che è pagato per governare anche gli italiani non può dare dei corrotti a 60 milioni di persone".

"Siamo in campo e per questo rivolgo a voi appello accorato - conclude Berlusconi - oggi l'alternativa che abbiamo davanti è o noi o loro".

L'eurodeputata ha scritto una lettera al leader del partito Silvio Berlusconi, spiegandogli perché dovrebbe votare la fiducia all'esecutivo giallo-verde, sorto - premette - "grazie alla tua ennesima grande prova di responsabilità e senso dello Stato". Ci opporremo al pauperismo, al giustizialismo, ad ogni atto che metta in pericolo i conti pubblici, il ruolo internazionale del nostro Paese, il lavoro e il risparmio degli italiani, la nostra libertà. Ha risposto Salvini ai giornalisti e ha aggiunto: "Penso, anzi sono certo che questo governo riporterà l'Italia a essere protagonista in Europa perché non abbiamo nulla da invidiare o da riparare dagli altri". Il rischio, sottolinea, viceversa, è la fine politica del centrodestra e della conseguente - "e coerente, a mio avviso" - uscita alle giunte amministrate insieme alla Lega.