Riforma delle pensioni, cosa sono "quota 100" e "quota 41"

Regolare Commento Stampare

Tra i punti principali del contratto: superamento della legge Fornero, con un piano che prevede Quota 100 e Opzione donna, interventi radicali sul sistema fiscale con l'introduzione della flat tax, provvedimenti tanto attesi soprattutto al Sud dove la disoccupazione giovanile è alle stelle come il reddito di cittadinanza. Anche Cesare Damiano ha espresso le sue perplessità su tale misura se le intenzioni fossero davvero queste. "Dobbiamo dire che il contratto che hanno presentato dobbiamo dire che di lavoro parla pochissimo e l'unica cosa citata sono i voucher, cioè la peggiore delle soluzioni".

Poi ci sono le eccezzioni: per chi è disoccupato o ha un familiare disabile a carico, i contributi scendono a 30 anni (Quota 93). "Meglio subito essere chiari".

Come previsto dal contratto di governo firmato da Lega e Movimento 5 Stelle, il nuovo esecutivo guidato da Giuseppe Conte è pronto a mettere mano e superare la Legge Fornero, il provvedimento votato dal governo Monti nel 2011, che ha aumentato l'età pensionabile a 67 anni nel 2019, legandola all'incremento della speranza di vita nel nostro Paese, sulla base dell'aggiornamento Istat. Brambilla, contattato per un incarico dallo stesso Luigi Di Maio, ha quindi risposto chiaramente a Boeri, illustrando come il requisito minimo anagrafico debba essere 64 anni e quello contributivo, conseguentemente, di 36.

Ma in cosa consiste quota 100 e come funziona? Ci sono poi i fondi esuberi o di solidarietà su cui focalizzare l'attenzione. La quota 41 invece permette di andare in pensione se il lavoratore ha versato 41 anni di contributi.

"Quota 100 e Ape, sociale e volontaria, vanno integrate: in caso contrario c'e' il rischio di fare un passo avanti con Quota 100, che condivido, e uno indietro con l'abolizione dell'Ape sociale".

Il nodo Opzione Donna - consente alle donne di andare in pensione in anticipo (all'età di 58 anni e con 35 di contributi) purché accettino che il trattamento previdenziale venga calcolato interamente con il sistema contributivo. In questo modo viene data la possibilità alle donne di uscire anticipatamente dal mondo del lavoro in cambio del ricalcolo contributivo della pensione.

Favorevole si dice invece Damiano alle proposte relative a quota 41 e proroga dell'opzione donne.