Daniel Pedrosa dice addio al Team HRC

Regolare Commento Stampare

Dal suo debutto in MotoGP nel 2006 con i colori del team Repsol Honda, Pedrosa ha raccolto 31 vittorie con la moto giapponese, chiudendo tre volte il mondiale da vice-campione del mondo, nel 2007, 2010 e 2012.

"Oggi è una giornata triste" ha dichiarato Yoshishige Nomura, Presidente HRC. Sono cresciuto non solo come pilota, ma anche come persona.

Dal canto suo, Dani Pedrosa risponde così alla squadra che l'ha aiutato a crescere ed a diventare un pilota di successo in tutti questi anni: "Voglio ringraziare HRC per tutte queste stagioni". HRC sarà sempre nei miei pensieri e nel mio cuore. "Da parte della squadra, voglio ringraziare Dani per il suo duro lavoro e per i successi ottenuti, oltre che per aver trascorso queste due decadi assieme. Nella vita tutti abbiamo bisogno di nuove sfide e sentivo che era giunto il momento di un cambiamento". Da allora ha diviso il box con piloti e campioni del calibro di Nicky Hayden, Casey Stoner, Andrea Dovizioso, fino a Marc Marquez che dalla prossima stagione potrà dunque contare su un nuovo compagno di squadra.

Dopo aver disputato uno dei migliori pre-campionati degli ultimi anni, Dani è stato vittima di una serie di disavventure che per ora gli hanno impedito di salire sul podio, debilitandolo anche fisicamente.

Honda avrebbe valutato di rinnovare il contratto di Dani ma la mancanza di risultati avrebbe spinto HRC a cercare una diversa alternativa. Un'altra ipotesi potrebbe essere quella di favorire il salto di categoria di Johann Mir che però è attualmente molto vicino dal trovare un accordo con la Suzuki. La Honda HRC starebbe pensando di affiancare Jorge Lorenzo a Marc Marquez, un'idea un po' pazza maturata nel fine settimana del Mugello.