Calcio: Ventura, ho tanta voglia di tornare ad allenare

Regolare Commento Stampare

Il mio obiettivo è riprendermi quello che ho lasciato, cioè 30 anni di calcio fatto in maniera seria con correttezza e professionalità. "Ci sara' tempo e modo".

L'amarezza per il fallimento con l'Italia è ancora fresca: "Mi sento deluso, arrabbiato e tradito, ma non voglio argomentare per non scendere nei dettagli".

"Spero che la mia vacanza finisca presto", ha aggiunto Ventura che commenta anche la stagione appena conclusa.

"Ho una grande voglia di rimettermi in gioco e rispondere non a parole, ma sul campo - assicura Ventura - Vorrei semplicemente riprendere a fare ciò che so: ho tanta voglia di tornare ad allenare, ma non allenerò mai più una nazionale". Il mio lavoro è un altro, è stare a contatto con i giocatori tutti i giorni non una tantum. Intanto il Napoli ha riportato in Italia un grande allenatore. "Credo che sia un segnale forte che ha voluto dare il Presidente al campionato".

Su Ancelotti al Napoli dice: "De Laurentiis ha lanciato un messaggio dicendo che non si accontenta più di giocare bene e arrivare secondo, adesso vuole vincere". "Quando si dice che bisogna abituarsi a vincere, c'è un fondo di verità. Sono stato contattato da diverse squadre, andrà dove reputo migliore il progetto tecnico". Nel percorso azzurro, infatti, due sono state la partite che ha spianato alla Juve la strada per il settimo titolo: quella con la Roma e quella con la Fiorentina. Ora, manca la ciliegina: vincere qualcosa per raccogliere tutto quanto seminato in questi anni.