Agente spara ad un uomo nella cattedrale a Berlino

Regolare Commento Stampare

Nella cattedrale di Berlino, un agente di polizia ha sparato a un uomo che si trovava all'interno dell'edificio. Lo ha scritto in un tweet la polizia di Berlino, precisando che "l'uomo è stato colpito alle gambe" ed invitando a evitare ogni speculazione in relazione all'incidente. L'agente che gli ha sparato ha ferito per sbaglio anche un collega, ricoverato in gravi condizioni. "Non c'è alcun indizio che faccia pensare ad un attentato", ha detto una portavoce della polizia di Berlino, Valeska Jakubowski.

Il Duomo è rimasto invece chiuso al pubblico, per permettere agli inquirenti di procedere ai rilievi del caso. L'uomo, un 53enne austriaco armato di coltello, è stato ferito alle gambe da un colpo di pistola e ora si trova all'ospedale. In altro testimone ha riferito di "tre colpi" uditi all'interno della cattedrale. Poco dopo le 16 di questo pomeriggio avviene il tutto quando all'interno della meravigliosa Cattedrale della capitale tedesca, piena di turisti e fedeli per una normale domenica di inizio estate, un uomo inizia a dare in escandescenza spaventando i presenti. La zona è stata subito isolata.