Marquez sprinta, Valentino insegue: "Le Mans è la nostra pista"

Regolare Commento Stampare

Tra i piloti in attività, un successo a testa anche per Marquez, Pedrosa e Vinales. Nonostante ciò, il francese può comunque guardare a questo inizio di stagione in maniera più che positiva, dato che i risultati raccolti, gli permettono di arrivare al Gp di casa, come il rivale numero 1 di Marc Marquez, in classifica. Il forlivese, secondo le ultime indiscrezioni, è prossimo alla firma con la Casa italiana e pertanto un po' di serenità pare prefigurarsi all'orizzonte.

Solo 25 centesimi hanno diviso Marc Marquez da Andrea Dovizioso alla fine della prima sessione di prove libere del Gran Premio di Francia di MotoGp. Si comincia a partire dalle ore 9.55.

Se a Le Mans l'alfiere Tech3 va a caccia di conferme, lo stesso discorso vale per Petrucci, reduce dal quarto posto di Jerez: "Mi serve qualcosa in più per essere vicino al vertice - ha commentato il ternano - sinceramente non so cosa aspettarmi da Le Mans, probabilmente proveremo qualcosa di diverso". Il circuito è storicamente favorevole alle Yamaha (a digiuno di vittorie da 14 gare): nell'era della MotoGP si è imposta 8 volte, contro le 7 della Honda. Rossi spera che la pista aiuti il team, anche se "mi aspetto un livello molto simile a quello dell'ultimo GP di Jerez". C'è quindi fiducia sul suo volto: "Dopo i test di Jerez abbiamo trovato un assetto che mi permette di "giocare" con la M1 e quindi sono felice - ha svelato - al momento mi trovo inoltre in una buona posizione del Campionato".

Moto2 e Moto3, occhio agli italiani - Ci sara' da divertirsi anche nelle altre categorie, soprattutto perche' sono tanti gli italiani in lizza per una vittoria a Le Mans. Lo spagnolo è entrato poi nel merito: "Lo scorso anno l'accelerazione è stato il punto critico - ha ricordato - quest'anno siamo però riusciti a compiere un passo avanti. Sono ottimista, in pochi giorni tutti sapranno che cosa sarà del mio futuro".