Reggio Emilia, ipotesi di suicidio per imprenditore di diamanti indagato

Regolare Commento Stampare

[App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz - Apps on Google Play] Giacobazzi, 65 anni, era l'amministratore delegato della Intermarket Diamond Business di Milano, società attiva nella vendita delle pietre preziose per investimenti attraverso le banche e coinvolta in alcune inchieste su presunte "modalità ingannevoli" nella vendita di diamanti a prezzi superiori rispetto ai valori reali.

Di più, secondo Giacobazzi e soci in affari, banche comprese: sono dei beni rifugio, venduti come tali a migliaia di risparmiatori che da un paio d'anni si sono ribellati e chiedono risarcimenti a sei cifre dopo lo "sboom" del prezzo dei diamanti, contestando poi la valutazione e il relativo prezzo al quale li hanno comprati.

REGGIO EMILIA È stato trovato lunedì pomeriggio sul letto di un'anonima stanza d'albergo a poca distanza dal casello autostradale di Reggio Emilia, con il capo infilato in un sacchetto e stretto al collo da un semplice elastico, che in poco tempo lo ha privato dell'aria necessaria per respirare causandone la morte. Nei mesi scorsi era arrivata una sanzione complessiva da 15 milioni di euro alla società amministrata da Giacobazzi. Per la Idb la sanzione era di due milioni di euro.

L'imprenditore era indagato da parte della procura di Milano anche in un'intricata vicenda testamentaria che lo aveva portato al vertice della Idb.

E non solo. Perché Giacobazzi e altri amministratori della società milanese - aveva rivelato il Corriere della Sera qualche giorno fa - sono coinvolti in una seconda indagine per i trasferimenti - sospetti secondo i pm - di alcune quote societarie di Idb che fino al 2017 era rimaste intestata alla fondatrice Antinea Massetti De Rico e a suo marito, entrambi morti proprio nel 2017. Si parla anche del ritrovamento di una lettera di commiato: la procura ha comunque disposto l'autopsia, a prendo un'inchiesta per istigazione al suicidio.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.