Perin ha scelto la Juve: portiere convinto dal mancato affondo del Napoli

Regolare Commento Stampare

"Nei prossimi giorni si incontrerà con il presidente Agnelli per valutare il futuro". Da parte nostra c'è grande ottimismo. Era il clima di quel momento, legato a una cattiva valutazione dei fatti. Un tifoso chiede quale è l'unicità di Allegri: "L'allenatore oggi deve essere bravo a gestire la squadra, non solo creando un metodo di lavoro ma badando alla psicologia". Non mancherà una grande atmosfera, pur se il sogno Champions è rimasto tale: "E' sempre il nostro obiettivo, ma le difficoltà sono superiori rispetto alla vittoria di uno scudetto". Si accinge a vincere di nuovo la Champions e per la cronaca ricordo che siamo stati gli ultimi ad eliminare il Real negli ultimi cinque anni.

"Per Gigi parlano sia il suo presente che la sua storia". Un campione è tale quando, andando via, lascia qualcosa di incancellabile dal punto di vista professionale e umano. "Buffon è un leader ha grande senso di appartenenza e sa trasmettere grande motivazione".

Mattia Perin ha fatto la sua scelta: vuole la Juventus [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz - Apps on Google Play]. A spingere i bianconeri ad affondare per il nativo di Latina è stato il mancato affondo del Napoli: strada spianata e colpo quasi chiuso nonostante la presenze in rosa di Wojciech Szczesny Infatti, la Rosea fa anche sapere che per il portiere classe 92, tornato protagonista dopo diversi gravi infortuni, non è un problema la convivenza con lestremo difensore polacco che inizialmente era stato considerato come lerede di quel Gianluigi Buffon che è prossimo ad appendere i guantoni al chiodo.