Temporali dalla serata e per le prossime 18 ore, scatta l'allerta

Regolare Commento Stampare

Sarà quindi un mercoledì ancora piuttosto nuvoloso, in cui rovesci e temporali si concentreranno soprattutto nel pomeriggio su Alpi e regioni centrali, mentre gli sconfinamenti su zone di pianura e aree costiere diverranno meno frequenti dei giorni passati. Permane inoltre l'allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell'Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel comune di Perarolo di Cadore (in provincia di Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio. Da segnalare la possibilità di temporali marittimi a tratti forti sui settori costieri liguri, specie tra le province di Genova e La Spezia.

Il termometro continuerà a salire anche nel fine settimana, momento in cui avremo la presenza del sole con qualche nube sparsa e massime che arriveranno anche, nella giornata di domenica, a 27 gradi, regalandoci un clima praticamente estivo. Martedì 15 ecco che precipitazioni, a carattere temporalesco, interessano gran parte delle regioni centrali: Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo e, parzialmente Molise, saranno interessati da fenomeni continui, sospinti da forti venti di Libeccio e di ponente. Una buona notizia per chi dopo queste ultime piogge aveva in mente di trascorrere un po' di tempo all'aria aperta e al mare.

"La visibilità risulterà ridotta sulle zone montuose e nelle precipitazioni più intense,".