Strage di Rigopiano, indagati i governatori D'Alfonso, Del Turco e Chiodi

Regolare Commento Stampare

L'attuale presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, e gli ex presidenti Ottaviano Del Turco e Gianni Chiodi sono indagati dalla procura di Pescara per omicidio, lesioni in merito e disastro colposo per la tragedia dell'hotel Rigopiano.

Il Giro d'Italia ha reso omaggio ieri alle 29 vittime della sciagura del 18 gennaio 2017, quando una valanga seppellì l'hotel Rigopiano.

Il primo filone dell'inchiesta aveva già portato i magistrati a iscrivere nel registro degli indagati l'ex prefetto di Pescara, Francesco Provolo, e il presidente della Provincia, Antonio Di Marco.

Nelle prime ore di oggi i carabinieri forestali stanno notificando agli indagati l'identificazione e l'elezione di domicilio.

Presenti infine anche i nomi di altri funzionari regionali, la cui posizione sarebbe legata alla vicenda della mancata realizzazione della Carta Valanghe. Una montagnia di neve, fango e detriti causò la morte di 29 persone tra clienti e personale dell'albergo.