Il Grande Fratello è una "discarica televisiva": Codacons chiede la chiusura

Regolare Commento Stampare

Chi dovrà uscire questa sera dalla porta rossa della Casa del Grande Fratello? La D'Urso si conferma il Re Mida della tv: è riuscita a far diventare oro (in termini di ascolti) anche un programma morto e sepolto come il Gf nip che ormai non andava in onda da anni. Sottolinea come non sia piaciuto quanto accaduto in questo momento e nonostante la mancata diretta notturna ha voluto svelare tutto ai suoi telespettatori.

Dopo il fuggi fuggi degli sponsor - tra chi ha interrotto ogni collaborazione e chi invece pur continuando il rapporto di sponsorizzazione ha preso le distanze dal pessimo spettacolo offerto dalla trasmissione - sul reality di Canale 5, da diverse settimane al centro delle polemiche, innescate dalla violenza verbale scatenatasi contro la spagnola Aida Nizar, si abbatte anche la furia dell'associazione per la tutela dei consumatori: "Tra volgarità di vario tipo, violenze verbali, personaggi borderline e finte storie d'amore a uso e consumo delle telecamere, il "Grande Fratello" è diventato una "discarica televisiva", altamente diseducativa specie per i più giovani". E per questo motivo, molto probabilmente, avrà vita breve.

Gepostet von Grande Fratello am Dienstag, 15.

Il Codacons ha chiesto la chiusura del popolare e discusso programma televisivo de Il Grande Fratello. Qui si trova di fronte Angelo, che non riesce a non commuoversi nemmeno lui. Ci sarebbe infatti stato un bacio in confessionale tra Luigi e Mariana Falace. Simone ha il dente particolarmente avvelenato nei confronti di Favoloso a causa dei commenti poco carini che quest'ultimo ha fatto su Stefania Pizzopane, compagna di Simone, innamorata ma non esattamente bellissima. Ecco allora che si allunga la lista delle aziende che hanno preferito sfilarsi: da BellaOGGI makeup all'Acqua Santa Croce, dai prodotti per capelli Screen HairCaire all'abbigliamento firmato F**K, dai videogiochi Nintendo ai marchi Steel Pan, Consilia, Delta Salotti e Givova. Questa grave vicenda avrebbe fatto infuriare sia la conduttrice che la produzione, che avrebbero deciso di prendere un provvedimento disciplinare.