Criscito: "Mancini è spettacolare, mi ha insegnato il calcio. Su Ventura…"

Regolare Commento Stampare

Il difensore italiano, che ha anche collezionato otto presenze con la Juventus nella stagione 2007/2008, si trasferirà al Genoa a fine stagione. Umanamente e professionalmente. Lo conoscevo già prima che venisse ad allenare qui perché ci eravamo sentiti quando era all'Inter e aveva sondato la disponibilità a trasferirmi in nerazzurro. Sono tristissimo per il fatto che sto per salutare una città splendida, ma sono allo stesso tempo più che felice per il fatto che tornerò in Italia, il mio Paese, la mia patria.

Criscito su Instagram: “Torno a casa, ho mantenuto la promessa”
Criscito: “Ho pianto per l'addio allo Zenit. Mancini? E' uno spettacolo, quando era all'Inter…”

Intanto, Criscito si è goduto l'affetto dello Zenit, compagni e tifosi, che in occasione della sua ultima partita gli hanno riservato un commovente saluto. Una scelta di cuore quella di Criscito, che ha detto di no nelle scorse settimane sia all'Inter, che offriva un biennale con ingaggio doppio rispetto a quello che percepirà al Genoa, che alle due turche Fenerbahce e Galatasaray. Umanamente, Mancio è clamoroso: il nostro rapporto è ottimo. Non è un sergente di ferro, ma ama il dialogo con la squadra. È l'uomo giusto per riportarci nell'élite del fùtbol. Io in azzurro? Sono sincero, qualche battuta al mister l'ho fatta. Ora ho 31 anni, di tempo ne ho ancora, quindi rimango positivo: "ho un sacco di ottimismo della volontà, come diceva Gramsci".