Melania Trump in ospedale: "Intervento per curare una patologia benigna"

Regolare Commento Stampare

In molti poi, specie tra gli oppositori di Trump, simpatizzano con la situazione di Melania, ritenuta 'prigioniera' del marito.

Paura per Melania Trump: la first lady americana e' stata improvvisamente sottoposta a un intervento ad un rene per quella che la Casa Bianca ha definito "una patologia benigna". Viene specificato infine che "la signora Trump è ricoverata al Walter Reed National Military Medical Center e probabilmente rimarrà nella struttura fino alla fine della settimana".

Il comunicato della Casa Bianca parla di trattamento di embolizzazione, una procedura poco invasiva che serve a fermare una emorragia.

La moglie del presidente Donald Trump, 48 anni, resterà in degenza per circa una settimana. Si tratta infatti dell'occlusione di vasi sanguigni grazie all'introduzione di emboli che provocano una coagulazione del sangue. È la prima first lady ad avere un'operazione così seria dal 1987, quando Nancy Reagan si sottopose a una mastectomia con Ronald Reagan ancora in carica. Andando indietro nel tempo Rosalynn Carter nell'aprile del 1977 fu operata per rimuovere un nodulo al seno, mentre nel settembre 1974 anche Betty Ford fu sottoposta a mastectomia per un cancro al seno. Sicuramente con l'avanzare della tecnologia questa tecnica si è perfezionata e questo ha permesso a Melania Trump di vivere anche un post-operatorio abbastanza tranquillo, senza neanche troppe complicazioni dovute a un intervento classico e legato a una vecchia scuola di pensiero da considerarsi ormai superata. Soprattutto dopo il grande successo per l'organizzazione della cena di stato in onore del presidente americano Emmanuel Macron e la premiere dame Brigitte. Gli ultimi mesi sono stati pero' anche molto stressanti per Melania, travolta suo malgrado dalle vicende del tycoon accusato di aver pagato una pornostar e altre donne per nascondere le loro relazioni.

Melania Trump operata a un rene, come sta?