Roma, Alisson: "Migliorati in difesa. Contro il Barça la miglior partita"

Regolare Commento Stampare

Vincere l'ultima partita. Quest'anno abbiamo fatto una grande Champions, non siamo riusciti ad arrivare alla finale ma abbiamo fatto un grande lavoro. Dopo un'ennesima stagione brillante, però, respingere il forte pressing di Real Madrid e del PSG potrebbe essere un'impresa non semplicissima. La Juve ha fatto così, dobbiamo imparare anche dagli altri e continuare così che siamo sulla strada giusta. Di saper soffrire nella difficoltà.

Il portiere della Roma, Alisson, ha parlato a Roma Tv commentando la vittoria dello scudetto della Juventus. La parata più bella? E' un giocatore pratico, fa il portiere come piace a me, quando alleno la linea lui partecipa e gioca quasi assieme ai compagni di reparto e a me piace. Siamo avanti ma andremo a Sassuolo per vincere.

Non so, sono tante ma mi viene in testa quella su Pjanic a Torino. Potevo fare qualcosina in più, devo crescere ancora come portiere. Sono giovane, ho 25 anni e devo crescere molto per arrivare al punto che voglio.

La cosa più importante che vi ha dato Di Francesco? Sono voci che mi fanno molto piacere ma sono concentrato sia sulla Roma che sul Brasile. Lui ha tirato da fuori e ho toccato la palla prima di prendere il palo, quella è stata bella.

Principalmente l'organizzazione della squadra, tanto difensiva quanto offensiva.

La difesa è stata uno dei punti di forza quest anno. La partita più bella è sicuramente quella col Barcellona, è da considerare sempre per migliorare. L'interesse del Real? C'è l'interesse della Roma e per me conta molto.

Per non parlare della tattica e del gioco, lui ha il desiderio di vincere. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.