Bologna: le parole di Roberto Donadoni in conferenza stampa

Regolare Commento Stampare

Donadoni, che ritrova Dzemaili, Helander e Pulgar, opta per un 4-3-3 a trazione anteriore con Palacio e Verdi ai lati di Destro, di nuovo titolare dopo un mese. "Come giudico l'arbitraggio? Devo dire che Pairetto non mi è dispiaciuto perché ha tenuto lo stesso metro di giudizio da una parte e dall'altra". Tre minuti dopo ancora una protesta del Bologna per un presunto fallo di Castro su Palacio. Poi prova a regalare il 2-0 in rapida sequenza prima a De Maio poi a Destro, ma entrambi non scartano i cioccolatini del compagno, mentre al 33' tocca a Palacio addormentarsi davanti a Sorrentino. Per il Bologna, invece, il traguardo è già tagliato, ma arriva la ventesima sconfitta stagionale, che fa scoppiare la contestazione: piovono fischi all'indirizzo della squadra e del tecnico, beccato dai cori 'Donadoni vaffa...' e 'pagaci il bigliettò, a riprendere una dichiarazione dell'allenatore che aveva invitato i tifosi scontenti ad andare a vedere Real Madrid e Barcellona alla vigilia della trasferta in casa della Sampdoria.

Risponde anche ai se e ai ma.

Il Chievo ha espugnato il campo del Bologna conquistando tre punti importanti in chiave salvezza. Chi continua con costanza nel suo pomeriggio difficile è Pairetto, che stavolta fa un torto al Chievo ignorando l'affossamento di Helander su Castro. La reazione del Bologna è blanda e disordinata, il Chievo può gestire facendo quel che preferisce, difendersi. Dal dischetto Verdi batte Sorrentino con una conclusione sotto la traversa. Ma nel deserto poco si può fare da soli, e il sipario cala sulla stagione del Dall'Ara tra fischi e umore nero.

CHIEVO (4-3-2-1): Sorrentino 7; Depaoli 6 (90′ Cesar sv), Tomovic 6.5, Dainelli 6.5, Gobbi 6; Castro 6.5, Rigoni 6, Hetemaj 6.5; Giaccherini 7 (69′ Bastien 6), Birsa 6.5; Inglese 7 (83′ Stepinski 6). All: D'AnnaArbitro: Pairetto di NichelinoReti: 12'pt Verdi (rig.), 3'st Giaccherini, 15'st IngleseNote: ammoniti Hetemaj, Dainelli, Helander, Giaccherini, Rigoni.