Verona-Udinese, le formazioni ufficiali: Cerci sfida Lasagna

Regolare Commento Stampare

Di contro il Verona non si rende mai pericoloso e quando Fares ha lo spazio per crossare in area, nessun compagno sfrutta la chance e la difesa bianconera se la cava sempre.

I friulani hanno un solo punto di vantaggio sul terzultimo posto e sul terreno di gioco scaligero devono quindi trovare i tre punti, per non dover sperare in un passo falso del Cagliari e cercare di mettere le mani sull'obiettivo salvezza. Nell'ultimo precedente, datato stagione 2015-16, le due squadre impattarono sull'1-1 grazie alle reti di Pazzini e Thereau, mentre è della stagione precedente l'unica vittoria friulana al Bentegodi in Serie A targata Totò Di Natale. Igor Tudor ha fermato l'emorragia ma non ha ritrovato i tre punti, e poi ha perso male in casa contro l'Inter: pure, vincendo le ultime due partite (all'ultima giornata ci sarà il Bologna, altra squadra tranquilla) l'Udinese sarà salva.

L'Udinese si è complicata la vita? In attacco Cerci potrebbe partire ancora come falso nueve, assistito da Verde e Matos, con Lee che potrebbe soffiare la maglia da titolare a quest'ultimo. A centrocampo dovrebbero esserci Romulo e il giovane Danzi, con uno tra Franco Zuculini e Fossati a completare il reparto. Ma sono episodi di una partita che sembra decisa fin dall'inizio.

"Non posso fare nomi, aspettiamo domani".

Formazione? Ci saranno delle novità sostanziali, ma non così tante come sono state anticipate in questi giorni. De Paul avrà il compito di ispirare Lasagna. Bisogna metterlo nella condizione di fare quello che sa fare, durante gli allenamenti l'ho visto carico e con la giusta condizione fisica, la personalità ce l'ha pertanto spero che domani disputerà una grande gara.

UDINESE (4-3-3): Bizzarri; Nuytinck, Danilo, Samir, Stryger; Barak, Behrami, Hallfredsson; Jankto, De Paul, Lasagna.

ARBITRO - Gianpaolo Calvarese di Teramo.