Tragedia a Grado, mamma e figlio muoiono soffocati in un incendio

Regolare Commento Stampare

Tragico incendio a Grado, provincia di Gorizia: due persone - mamma e figlio, sono morte nell'incendio scoppiato nel loro appartamento in Riva Foscolo. Si tratta di Elida Iussa, 87 anni, e del figlio Roberto Corbatto, 51 anni, entrambi residenti a Grado, nell'area vicino al passaggio che porta sull'Isola della Schiusa. I due sono stati uccisi probabilmente dal fumo generato dal rogo che ha distrutto la loro abitazione. Probabilmente sono morti nel sonno, per intossicazione da fumo. All'arrivo dei Vigili del Fuoco, l'abitazione era completamente avvolta dalle fiamme.

A lanciare l'sos alcuni cittadini che, notando la colonna di fumo e le fiamme, hanno chiesto aiuto. Le indagini sono dai carabinieri: si procede per un avvenimento accidentale ma solo gli accertamenti tecnici già predisposti permetteranno di fare luce sulla vicenda. Su corpo ci sono anche segni di ustioni. L'immobile è stato quindi posto sotto sequestro, e il rogo sembra di natura accidentale.

La Procura della Repubblica di Gorizia ha aperto un'inchiesta e autorizzato la rimozione delle salme che sono state trasferite all'obitorio di Monfalcone: possibile che venga disposta l'autopsia.