Ausilio: "De Vrij? Non c'è scoop, sapevano pure i muri! Cancelo-Rafinha…"

Regolare Commento Stampare

Non posso che confermare quanto detto da Spalletti ieri, c'è stato un netto miglioramento a livello di gruppo e di singoli: ci meritiamo una sufficienza piena ma vogliamo ottenere un voto più alto domenica prossima. De Vrij? Noi non abbiamo mai parlato di questo argomento e non so perché abbiano tirato fuori questa storia. Così Piero Ausilio, direttore sportivo dell'Inter, ha tracciato un primissimo bilancio della stagione nerazzurra.

Si è parlato molto in questa settimana del tesseramento di Stefan de Vrij da parte dell'Inter. "Non capisco dove sia lo scoop, l'esclusiva o la notizia". Noi abbiamo sempre rispettato De Vrij, la Lazio e i nostri giocatori. "Lui è un professionista serio, come siamo seri noi e com'è seria la Lazio". Il parametro è solo ed esclusivamente quello economico, inutile stare qui a nascondersi. Tecnicamente noi per primi siamo contentissimi di averli presi nonostante la differenza di tantissima gente che diceva che Rafinha era rotto e Cancelo sconosciuto. Cercheremo di fare il possibile entro il 30 giugno, e proveremo a migliorare questa squadra. Speriamo di fare una squadra forte con Cancelo e Rafinha. Come Mauro ci sono tanti grandi attaccanti e io sono contento che lui sia il capitano dell'Inter, faremo il massimo per aiutarlo a raggiungere anche gli obiettivi personali in queste ultime due partite. "Saremo ancora più contenti se sarà convocato".