Juventus, Pjanic: "Ancora si parla dell'Inter? Sono voci di basso livello"

Regolare Commento Stampare

Il centrocampista della Juventus, Miralem Pjanic, dopo la splendida vittoria ottenuta dai bianconeri ai danni del Milan nella finale di Coppa Italia, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai giornalisti presenti in zona mista con le quali ha voluto porre fine alle polemiche protrattesi in queste settimane dopo gli episodi arbitrali che si sono verificati durante Inter-Juventus. Poi ci sono delle scelte da fare e l'allenatore le fa: c'è un boss e lui decide. Al termine della gara, ecco le parole del centrocampista bosniaco, che ha parlato innanzitutto del futuro del tecnico bianconero Allegri, ancora una volta decisivo con le sue scelte. "Sì, non è mai facile giocare una finale, io l'ho detto prima della partita che le chance sono 50 e 50, ci si poteva aspettare che loro creassero qualcosa perchè hanno qualità offensive, quindi sono stati sempre in partita". Forse non ci rendiamo conto di ciò che stiamo facendo, vincere sette volte di fila lo scudetto e la quarta Coppa Italia è straordinario. "Sì, la Juve è forte, questa squadra è forte, non c'è niente da dire, questa squadra è incredibile".

Le polemiche? Di cosa parliamo, dell'Inter? Secondo voi una stagione dipende da una partita sola? Io vorrei che rimanesse perché mi trovo bene con lui e mi ha fatto crescere. Noi siamo stati bravi a stare lì, convinti di essere i più forti. Se il Napoli avesse vinto con il Milan, avrebbe avuto due punti in più: "era la loro occasione e dipendeva solo da loro". Ma l'importante è che si continui ad alzare trofei: "li abbiamo meritati sul campo". Il resto sono solo chiacchiere, voci di basso livello.