Giro d´Italia, incidente stradale ad Agrigento: un ferito grave

Regolare Commento Stampare

Dramma al Giro d'Italia, alla partenza della quinta tappa: un motociclista del servizio d'ordine muore investito ad Agrigento.

L'automobilista, un italiano di circa sessant'anni, ha reso noto sempre l'Anas, è stato fermato. All'altezza del bivio per contrada Maddalusa, in territorio di Agrigento, così come in tutte le altre complanari, strade urbane e provinciali che si affacciano sulla statale Agrigento-Sciacca, l'Anas - su disposizione della polizia stradale - ha collocato, sbarrando di fatto l'accesso, le transenne e travolgendo il motociclista.

L'alterco con l'automobilista. I dipendenti avrebbero, inizialmente, cercato di spiegare l'impossibilità a percorrere la statale che stava per essere attraversata dalla quinta tappa del Giro d'Italia. Ad investirlo è stata una Fiat Stilo, con alla guida un professore in pensione di 60 anni.

L'uomo è un imprenditore edile di 48 anni di Sambuca di Sicilia. Ricordiamo che attualmente comanda il Giro d'Italia 2018 l'americano Dennis, seguito dall'olandese Dumoulin con l'inglese Yates al terzo posto.

L'operazione. In questo momento viene sottoposto a un intervento chirurgico disperato nel reparto di neurochirurgia dell'ospedale Sant'Elia. Egli ha riportato 12 costole rotte seguite da un'emorragia.

La procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta per verificare la dinamica dell'incidente e le responsabilità dell'uomo.

Poi - stando alle ricostruzioni della Procura della Repubblica di Agrigento - l'automobilista accelerando avrebbe invaso la statale dove sopraggiungeva, con una motocicletta, il commissario di gara. Gli organizzatori del Giro d'Italia hanno imposto agli atleti una variazione di percorso.