Milano, donna precipita dal Palazzo della Regione: ipotesi suicidio

Regolare Commento Stampare

Un pauroso salto nel vuoto, la caduta da decine di metri di altezza e poi lo schianto al suolo.

Dramma a Milano: intorno alle 8:30 di mercoledì 9 maggio una donna di 41 anni è precipitata dal settimo piano del Palazzo della Regione, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz - Apps on Google Play] il cosiddetto Pirellone, in piazza Città di Lombardia, nel centro della città.

La donna sarebbe una dipendente della Regione, degli uffici di via Algarotti.

Sul luogo della tragedia sono intervenuti, per far luce sull'accaduto, anche i poliziotti della questura e gli agenti della polizia locale. Stando ai primissimi accertamenti, sembra che si sia trattato di un suicidio. Secondo quanto finora riferito, la donna avrebbe lasciato un biglietto dove spiega i motivi dell'estremo gesto, legati alla sfera personale. Non è noto quale fosse la situazione famigliare e personale della 41enne: aspetti sui quali è giusto che cali il silenzio.