Juventus-Milan, Allegri: "Benatia? Sono indeciso tra lui, Barzagli e Rugani"

Regolare Commento Stampare

Un altro grande dilemma riguarda la difesa e se schierarsi a due o a tre, ma questo verrà deciso solo domani ed in base alle caratteristiche del Milan: "Può darsi che faremo la difesa a due".

Parola di Massimiliano Allegri.

Sono 23 i giocatori convocati damister Allegri per la finale di Coppa Italia che la Juventusdisputerà all'Olimpico di Roma, domani sera, contro il Milan.Nell'elenco anche Mandzukic, Sturaro e De Sciglio, recuperatidai rispettivi infortuni.

"Benatia? O gioca lui o gioca Rugani". E' una finale e bisogna giocarla con equilibrio e testa. I difetti? Ai ragazzi chiedo che regalino un'altra bella serata, sono loro che decidono di vincere.

SU GATTUSO - "Gattuso è un appassionato di calcio e un testone".

"Ho un ricordo impolverato, sono passati vent'anni penso dall'ultima finale giocata - ha confidato il portiere della Vecchia Signora riferendosi alla finale giocata e vinta nel '98/'99 con il Parma- è stata un'annata emotivamente complicata, cominciata troppo presto per avere la forza di gestire con razionalità tutto ciò che accadeva, come la delusione del Mondiale che avrebbe ammazzato chiunque". Quando sei stato un grande campione rimetterti in discussione non è uno scherzo ma Rino ci è riuscito alla grande. Mi sembra più pacato ed è un buon segnale, domani sera spero si incazzi un po' (ride, ndr.). Io ho dato un apporto normale, mi diverto molto a fare l'allenatore. Con Marotta siamo in buoni rapporti, la società ha lavorato sempre benissimo e ha messo a disposizione uomini che alla tecnica affiancano i valori. "A fine stagione programmeremo il futuro con lucidità".