Dalla Spagna: intesa raggiunta tra l'Atletico Madrid e Cavani

Regolare Commento Stampare

Il Barcellona non vuole perdere tempo e piazzare il colpo ad effetto del suo calciomercato prima dell'inizio del Mondiale di Russia 2018 in maniera tale da non avere brutte sorprese successivamente. Dalla Spagna arriva infatti la notizia che si è ormai concretizzato l'addio di Antoine Griezmann all'Atletico Madrid, con il francese che si trasferirà al Barcellona dal 1° luglio in seguito al pagamento della clausola rescissoria fissata in 100 milioni di euro.

Decisiva ai fini della fattibilità dell'operazione anche la volontà del fuoriclasse transalpino, che sempre secondo quanto riportato da Cope avrebbe confermato la propria decisione di andare via da Madrid dopo un pranzo insieme al presidente Cerezo.

Griezmann, che sarà uno dei protagonisti della finale di Europa League che la squadra di Simeone giocherà contro il Marsiglia, nella stagione in corso ha collezionato in totale 46 presenze, 27 goal e 14 assist. Al Barcellona, infine, il francese potrebbe ritrovare la maglia numero 7, la stessa che ha indossato nelle sue esperienze con Real Sociedad e Atletico, libera da gennaio dopo la partenza di Arda Turan direzione Istanbul. La posizione dell'Atletico al riguardo è molto chiara ed è stata resa pubblica in numerose occasioni: non abbiamo mai trattato la cessione di Griezmann e non abbiamo nessuna intenzione di farlo ora. Allo stesso modo, gli ho fatto notare che il suo comportamento inappropriato era contratio all'integrità della competizione, visto che durante la stagione siamo stati diretti concorrenti del Barcellona per il titolo della Liga. "Gli ho anche detto che se il giocatore eserciterà il suo diritto di rescissione come conseguenza della pressione esercitata durante tutta questa stagione, l'Atletico Madrid denuncerà il Barcellona alle autorità competenti e chiederà i danni per il suo comportamento inappropriato".