Se tocchi il punto nero WhatsApp si bloccherà, è in parte vero

Regolare Commento Stampare

Gli amici del sistema operativo Google non si sentano comunque discriminati, visto che poco tempo furono presi di mira proprio i dispositivi Apple, con il famoso messaggio della bandiera bianca, seguita da un carattere speciale (il VS16, non visibile), da uno 0, e quindi da un arcobaleno.

Nei dispositivi Android di ultima generazione, per fortuna, il problema sembra durare solo pochi minuti. Se la memoria non vi fa brutti scherzi di certo vi ricorderete come qualche mese fa, esattamente durante il mese di febbraio di quest'anno, un carattere di lingua telugu mandava praticamente in crash tutti gli iPhone con iOS 11.2.5 che lo ricevevano sulle proprie chat di messaggistica.

Un messaggio in grado di bloccare per qualche secondo gli smartphone Android.

Il messaggio invece che crea problemi adesso è quello dell'immagine sottostante. Da questo si intuisce che il blocco ha una durata variabile da smartphone a smartphone in base al processore utilizzato e alla velocità di lettura e scrittura della RAM. È quanto sta accadendo in queste ore attraverso alcune app di messaggistica come WhatsApp e Messenger. Nonostante tutto, però, la soluzione più semplice per evitare questa ennesima seccatura (che non dovrebbe installare alcun malware, virus e non dovrebbe comportare il furto dei dati personali e bancari) è quella di non aprire la chat, ma eliminarla direttamente dalla pagina principale di WhatsApp o di Messenger. Se poi cliccherete nuovamente sulla seconda riga del messaggio, il blocco temporaneo si ripeterà ogni volta. Oltretutto possiamo rassicurare che al momento nessun dato personale dello smartphone verrà perso dall'utente che riceverà e visualizzerà il messaggio incriminato e non sarà, appunto, necessario il riavvio dello smartphone per riprendere in gestione il sistema che si sbloccherà, come detto, non appena il messaggio e i suoi quasi 2000 caratteri saranno stati processati.