E' morta vicino Bologna la cantante Lara Saint Paul

Regolare Commento Stampare

È scomparsa all'età di 73 anni, dopo una lunga malattia, Lara Saint-Paul, cantante italiana attiva negli anni 60. Malata da tempo, era ricoverata nell'hospice di Casalecchio di Reno (Bologna).

Ad annunciare la morte all'Ansa, la sorella Loredana.

Di lei, si ricorda l'esibizione al festival di Sanremo nel 1968 con Louis Armstrong. Da cantante però si trasformò, negli anni '80, in una paladina della ginnastica aerobica, con lezioni di successo sullo stile di quelle di Jane Fonda. Negli anni '70 aveva partecipato a Canzonissima e poi ancora a Sanremo, dove era stata in gara tre volte. Fu lei a importare in Italia la ginnastica aerobica.

Nata ad Asmara, in Eritrea, il 31 marzo 1945, Lara Saint Paul, all'anagrafe Silvana Areggasc Savorelli, 50 anni di carriera in cui aveva conosciuto sucesso e plauso in tutto il mondo avendo come estimatori e amici Frank Sinatra e Quincy Jones. Nel 2011, assistita da due avvocati, ha citato in giudizio la casa farmaceutica Bayer, sostenendo di essere stata rovinata dall'uso della pomata Lasonil che le avrebbe portato "lesioni tali da portarla ad uno stato di un'invalidità". Anche perché in questi mesi ha avuto una broncopolmonite e una trombosi al braccio ed è stata cinque giorni in coma. Nel gennaio del 2017 la notizia della malattia, un tumore all'intestino, e la richiesta di aiuto lanciata dalla figlia Manuela: "Abbiamo bisogno di aiuto economico e di consigli medici".