Valentino Rossi: "Jerez importante per capire a che punto siamo"

Regolare Commento Stampare

Torna allo scoperto il pilota della Yamaha M1, Valentino Rossi.

Fra gli uomini in blu c'è un cauto ottimismo, perché qualche miglioramento si è visto ma è tutto da capire se sarà abbastanza per giocare ad armi pari con Ducati e, soprattutto, Honda. La nostra M1 sta migliorando e ora arriviamo a Jerez, una pista molto importante per capire il nostro potenziale. Il numero 46 ha parlato poco fa in vista del Gran Premio di Spagna a Jerez, primo appuntamento europeo con il Mondiale MotoGp 2018. In Spagna, Valentino Rossi ha vinto per ben 7 volte, anche se l'ultimo successo risale al 2016.

C'è bisogno di risultati e il Dottore non si tira indietro. "Vogliamo migliorare e lottare per questo campionato".

"Ora siamo concentrati sulla prossima gara, siamo molto motivati e positivi, e questo è un bene per recuperare di nuovo le sensazioni che abbiamo avuto all'inizio della scorsa stagione".

VINALES: HO CAMBIATO MENTALITÀ -Anche Maverick Vinales è carico dopo la buona trasferta in Texas. "L'anno scorso abbiamo faticato molto, ma quest'anno penso che possiamo andare meglio". Jerez è un circuito che mi piace molto, qui ho fatto delle belle gare e sarei felice di tornare sul podio.

"L'anno scorso la gara di Jerez era stata difficile per me". Ho sofferto molto per alcuni problemi alla gomma anteriore, ma ora abbiamo maggiori informazioni per essere più forti rispetto alle ultime settimane, con un nuovo asfalto che offre più grip. Il nuovo asfalto del circuito ha molta aderenza, quindi sono abbastanza ottimista. Non vedo l'ora di arrivare in pista a Jerez, una delle mie gare di casa e uno dei circuiti che mi piacciono davvero e dove mi diverto a guidare. "Il sostegno dei miei tifosi mi aiuterà per il resto".