Scoperta serra con 6500 chili di marijuana, a Vittoria

Regolare Commento Stampare

Una serra con 15mila piante di cannabis nascosta tra le coltivazioni di pomodoro a Vittoria, in provincia di Ragusa. In manette il coltivatore. La scoperta è stata possibile anche grazie all'utilizzo di un drone.

La piantagione di "cannabis sativa" era stata realizzata in serra su un'area di oltre 3'500 metri quadrati.

Sono in corso analisi sulla droga sequestrata per accertare la qualità e il principio attivo al fine di poterne stimare l'esatto valore commerciale. In titto sono state trovate 15 mila piante alte anche 2 metri.

1345558134597-jpg-intervengono_per_un_incendio__scoprono_una_piantagione
Scoperta serra con 6500 chili di marijuana, a Vittoria

Dopo ore di appostamento veniva notata un'auto che faceva ingresso nell'azienda e successivamente dentro un casolare.

"La lotta al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti continua su ogni fronte - ha commentato il capo della squadra mobile di Ragusa, il vice questore aggiunto Antonino Ciavola - è fondamentale colpire ogni anello della catena, dallo spacciatore di piazza, alle organizzazioni criminali dedite al narcotraffico, dal corriere con ingenti quantità, al coltivatore diretto di marijuana, il tutto con un unico obiettivo, preservare la salute dei più giovani ed assicurare alla giustizia i criminali".

Lunedì pomeriggio, gli uomini della Squadra Mobile e del Commissariato di Vittoria, dopo aver ricevuto una notizia in ordine ad una probabile piantagione che emanava un forte odore di marijuana, davano avvio ad una breve quanto proficua attività d'indagine. Per identificare la zona della coltivazione gli investigatori hanno utilizzato un drone. Numerosi poliziotti liberi dal servizio sono stati richiamati e la mattina del primo maggio, sino all'alba, hanno dato avvio alle operazioni di pesatura e sequestro. Il "colpevole" era stato rinchiuso nel carcere di Ragusa su dsposizione del sostituto procuratore della Repubblica di Ragusa Francesco Riccio.