Un turno di squalifica per Vecino e D'Ambrosio

Regolare Commento Stampare

Il Giudice Sportivo di Serie B ha emesso i provvedimenti in merito alla trentottesima giornata del campionato cadetto. Un turno di stop lo osserveranno anche Canini (Ascoli), Montalto (Ternana), La Mantia (Entella) e Raicevic (Pro Vercelli). Si tratta di Cataldi e Brignola (Benevento), Koulibaly (Napoli), Juan Jesùs (Roma), Vecino e D'Ambrosio (Inter), Leandro Castan (Cagliari), Caldara (Atalanta), Laurini (Fiorentina), Pjanic (Juventus) e Moretti (Torino).

Da segnalare per il Foggia c'è l'ammenda di € 1.500,00 ricevuta dal capitano Agnelli, come da referto "per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria", ma il calciatore, non essendo precedentemente in diffida, sarà utilizzabile da Stroppa nella partita di martedì.

L'unico ad aver rimediato due giornate di squalifica è così Luca Cigarini: il centrocampista del Cagliari, espulso nel finale della gara contro la Sampdoria, ha ricevuto la mazzata "per avere, al 32° del secondo tempo, a seguito del provvedimento di espulsione, proferito un'espressione blasfema ".

ZITO Antonio (Salernitana): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario e per comportamento non regolamentare in campo.