Serie A, 37ª giornata: anticipi e posticipi, Juventus e Napoli in contemporanea

Regolare Commento Stampare

L'Inter protesta per una mancata, e netta, espulsione a Pjanic, ma i nerazzurri riescono a ribaltare momentaneamente il risultato con il solito Icardi e l'autogoal di Barzagli. Nel post partita lo scambio di battute tra Allegri ed il quarto uomo Tagliavento ha alzato un polverone, su cui la Procura Federale ha intenzione di indagare. Come successe nel 2002, con Diego Simeone che castigò l'Inter all'ultima giornata, regalando di fatto lo scudetto alla Juventus. La Fiorentina si affida invece alla velocità di Giovanni Simeone ed è proprio una fiammata dell'argentino a siglare il gol per i Viola. Entrambe le squadre a quota 70 in classifica, +4 sullInter che i biancocelesti incontreranno allultima di campionato probabilmente senza Immobile infortunato. Sempre più vicino, dunque, il settimo scudetto consecutivo della Juventus. La squadra di Gattuso è obbligata a vincere contro l'Hellas per poter affrontare con serenità i prossimi due scontri diretti. Gli azzurri scivolano a - 4 dopo il brutto ko a Firenze.

La situazione di classifica non è delle migliori e il divario con la Juventus in testa alla classifica sembra difficilmente colmabile in tre giornate ma, nonostante ciò, i tifosi azzurri riempiranno il San Paolo nel match di domenica pomeriggio con il Torino dell'ex Walter Mazzarri. Bianconeri in viaggio all'Olimpico contro la Roma, dopo la finale di Coppa Italia contro il Milan di metà settimana. La Juve infatti affronterà un Bologna senza più obiettivi nel prossimo turno, poi andranno a Roma e, in caso di vittoria, sarebbe scudetto matematico. Escludendo sia il Benevento con 18 punti già retrocesso, che il Verona con 25 quasi, tra Udinese/Crotone e Chievo troviamo il Cagliari con 33, la Spal con 32 (3 punti d'oro a Verona dove passa per 3 a 1). Nella ripresa la gara riprende sulla falsariga della prima frazione: il Napoli, complice l'inferiorità numerica, resta in balia della Fiorentina che, potendo giocare sul velluto, non disdegna a cercare il raddoppio, e lo trova ancora col Cholito, facendosi fa trovare pronto in area durante una mischia e, di tap-in, sigla la sua doppietta personale.