Renzi lancia legislatura costituente con M5s e Lega

Regolare Commento Stampare

E ancora, Di Maio spiega: "Agli 11 milioni di italiani che ci hanno votato abbiamo garantito la continuità dell'Italia nell'Unione europea e monetaria", per perseguire "una profonda modifica dei vincoli di austerità, oltre che dell'impianto della governance economica e istituzionale europea". Secondo me andrebbe fatto in streaming l'incontro. Lo stesso leader pentastellato ha poi affidato a un tweet il suo pensiero: "Il pd non riesce a liberarsi di Renzi nonostante l'abbia trascinato al suo minimo storico prendendo una batosta clamorosa".

"Da questo test, che non ha certamente valore statistico ma è indicativo di cosa pensa un pezzo dell'elettorato - commenta il deputato - si evince chiaramente che c'è una grande voglia di partecipazione e coinvolgimento: i risultati e il metodo adottati saranno messi a disposizione dei vertici nazionali del mio partito con l'auspicio che si possa adottare una formula analoga per dare la possibilità a tutti i nostri elettori di dire la propria". Sull'ipotesi di un governo senza Di Maio premier, evita un no secco: "Lo hanno escluso loro".

"Io ho iniziato a far politica quando c'era il partito azienda di Berlusconi, non vorrei che la conclusione adesso fosse un altro partito azienda, quello con Rousseau". Il leader di SinistraDem Gianni Cuperlo, intervistato a Radio Capitali, ha fatto presente che "Renzi, come senatore, ha diritto di esprimere la sua opinione". "Si parlano le Coree, figuriamoci se non possiamo parlare noi con i Cinque Stelle". Se si condivide la necessità di rielaborare e rilanciare il progetto che il Partito democratico ha per il Paese diviene prioritaria la modalità con cui ridefinire la piattaforma dei valori più che la scelta del segretario e per questo motivo riteniamo che debba essere data piena delega a chi esercita la funzione di segretario per avere operabilità politica per rappresentare il Pd in questa fase delicata per il partito e per il Paese'.

Renzi aggiunge inoltre: "chi ha vinto, deve assumersi la responsabilità e governare". Molto dipenderà anche dalle decisioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che aveva concesso tempo almeno fino al 3 maggio a M5s-Pd per verificare una possibile intesa. Solo provocando una rivolta nel mondo della sinistra - non certo in nome dell'alleanza con Di Maio - si può togliere l'acqua al pescecane di Rignano. "O fanno il governo i populisti" Di Maio e Salvini "che hanno vinto o facciano loro una proposta di riforma costituzionale", ha detto ancora Renzi. "Non possiamo con un gioco di palazzo rientrare dalla finestra quando gli italiani ci hanno fatto uscire dalla porta". Renzi, ha attaccato Francesco Boccia, "è fermo al 4 dicembre del 2016". Sono stato massacrato per cinque anni. "La teoria dei due forni, che è un po' antipatica come modo di fare".