Netanyahu: Iran punta a 5 bombe atomiche come Hiroshima

Regolare Commento Stampare

Lo ha affermato il premier Benyamin Netanyahu.

Secondo un comunicato rilasciato il 29 aprile dal Palazzo dell'Eliseo, lo stesso giorno il Presidente francese Emmanuel Macron ha avuto una conversazione telefonica con il Presidente iraniano Hassan Rouhani, durante la quale le due parti hanno concordato d'impegnarsi insieme nelle prossime settimane per conservare tutti i contenuti dell'accordo sulla questione del nucleare iraniano raggiunto nell'anno 2015.

I servizi segreti di Israele, ha spiegato Netanyahu, sono riusciti ad ottenere "55 mila documenti relativi di progetti nucleari che includono fotografie che li incriminano, progetti e altri documenti". Il Paese guidato da Rohani "mente sfacciatamente sulle sue armi nucleari", anzi ha l'obiettivo di "dotarsi di almeno cinque ordigni nucleari analoghi a quelli utilizzati su Hiroshima". Mostrando alcune mappe e foto aeree scattate da velivoli spia, il premier israeliano ha parlato di "nuove e conclusive prove del programma bellico nucleare iraniano". Da anni, sostiene Netanyahu, "l'Iran nasconde alla comunità internazionale il suo programma". E con i loro missili possono colpire a migliaia di chilometri, ha avvertito. Anche dopo ha continuato a proteggere e ad estendere le proprie conoscenze sulle armi atomiche, per uso futuro. "L'Iran ha mentito, molte volte". Il portavoce David Baker aveva anticipato il discorso del premier israeliano Benjamin Netanyahu.