Integrava le entrate spacciando droga: arrestato commerciante ambulante residente a Cairate

Regolare Commento Stampare

Erano nascosti in buona parte in due valigie trovate nel portabagagli, gli oltre 71 grammi di droga, tra marijuana a cocaina, sequestrati dalla polizia stradale di Orvieto ad un quarantatreenne originario di Mazara del Vallo (Trapani), ma residente in Germania, fermato alla guida di un'auto lungo l'A1, nei pressi di Attigliano, e quindi arrestato.

L'uomo a bordo dell'autovettura riconoscendo le autovetture civetta e vedendosi seguito cambia repentinamente direzione di marcia. L'uomo a quel punto non ha potuto che fermarsi.

Il costante via vai di giovanissimi, per lo più minorenni, presso una abitazione ubicata in via Foscolo è stata la conferma per gli investigatori, che hanno deciso di effettuare una perquisizione. Troppo poco per giustificare il tentativo di fuga del giovane albanese. Infatti, aperto il bagagliaio, veniva notata una strana "modifica" dell'interno abitacolo.

Immediatamente, sono scattate le manette ai polsi dei due fratelli, Giuseppe Melluzza, 30 anni e Agostino Melluzza, 27 anni, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo una perquisizione accurata dell'auto i militari hanno trovato ben due chili di cocaina all'interno di una intercapidine, creata ad hoc per nascondere la droga: il valore sul mercato è di circa 200 mila euro. L'arrestato, successivamente alle formalità di rito, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, è stato portato nel carcere di Bellizzi Irpino.