Sette studenti sono morti dopo essere stati accoltellati nel nord della Cina

Regolare Commento Stampare

Strage di studenti che uscivano da scuola in Cina: un uomo ne ha uccisi 7 e ne ha feriti 19 a coltellate. L'incidente si e' verificato intorno alle 18:10 locali. La Bbc aggiunge che non è stata resa nota l'età degli studenti, ma si tratterebbe di ragazzini tra i 12 ed i 15 anni. La terribile notizia è stata comunicata dalle autorità. Il sospetto è stato arrestato e i bambini feriti sono stati soccorsi, ha fatto sapere sui social media il dipartimento di propaganda della contea di Mizhi, nella provincia di Shaanxi. Il tutto davanti alle espressioni scioccate di alcuni passanti, come documenta anche il quotidiano China Daily. L'uomo ha riferito di essere stato vittima di bullismo quando ha frequentato quella stessa scuola, la Number Three Middle School, e di aver odiato i suoi compagni: per questo avrebbe deciso di sferrare il mortale attacco.

Purtroppo gli accoltellamenti nei luoghi pubblici non sono affatto rari in Cina. A febbraio un uomo armato di coltello per motivi personali ha ucciso una donna e ferito altre 12 persone in un affollato centro commerciale di Pechino.

Un uomo armato di coltello ha aggredito degli studenti fuori da una scuola nel nord della Cina.

Gli attacchi con i coltelli non sono una novità nel Paese asiatico.

Arrestato un ex studente di 22 anni per aver lanciato una bomba artigianale nella città di Xuzhou, nella provincia orientale dello Jiangsu, uccidendo sette persone.