Serie B, le formazioni ufficiali di Venezia-Palermo

Regolare Commento Stampare

In casa Venezia si tirano quasi le conclusioni, salvo sorprese ai playoff, di una stagione super che mai nessuno si sarebbe aspettato di disputare, con una squadra appena ritoccata rispetto alla stagione precedente.

Nubi nere, così, si addensano sul cielo sopra Bruno Tedino, che in settimana ha ottenuto l'arrivo del tattico Adriano Bacconi: il Palermo, unanimemente considerato una delle favorite per la promozione diretta in Serie A, ha vinto appena una delle ultime sei gare di campionato. Nella ripresa, al 64', arriva poi il 3-0 dell'ex Sinisa Andelkovic, su azione di corner.

Partita vivace sin dalle prime battute e al minuto 11, alla prima vera chance del match, il Venezia passa in vantaggio con Suciu che dal limite lascia partire un mancino che buca le mani a Pomini, 1-0. Palo di Litteri al 19' e altre occasioni da rete create e non sfruttate dagli uomini di Inzaghi. I pugliesi, privi di Brienza e D'Elia, sbloccano il risultato con la potente botta da 30 metri, al 20', del terzino Balkovec. Successo più che meritato per la compagine lagunare che archivia la pratica nel primo tempo grazie ai gol, segnati nel giro di sei minuti l'uno dall'altro, di Suciu e Stulac. Nel finale il Palermo prova a cercare almeno il gol della bandiera ma il destro di Trajkosvki termina la sua corsa sul palo.

Brutta sconfitta del Palermo questa sera al Penzo.