Trump, l'accordo con l'Iran è un disastro

Regolare Commento Stampare

"La decisione di Trump di onorare la Francia della prima visita di Stato - ha sottolineato Macron - è un simbolo forte, voglio ringraziare il presidente e la moglie per l'invito eccezionale che ci hanno porto".

Secondo le testimonianze, il Doc di Pennsylvania Avenue, che pure negli ultimi anni ha vegliato sulla salute di tre presidenti, aveva le mani larghe quando si trattava di prescrivere farmaci: al punto da avere perfino un nomignolo, Candyman, l'uomo delle caramelle.

Dall'Iran alla Siria, dalle guerre commerciali alla disuguaglianza provocata dalla globalizzazione, dall'accordo di Parigi sul clima alla protezione della privacy e la lotta alle fake news, il capo dell'Eliseo ha proposto un'agenda comune su cui Europa e Stati Uniti dovrebbero lavorare insieme, per contrastare le minacce a libertà e democrazia che vengono dal terrorismo, dall'incertezza economica, dal populismo. "Questo nuovo multilateralismo non è una minaccia per le nostre culture, ma anzi una loro affermazione, perché si basa sui valori che le hanno create". "No alle guerre commerciali - ha aggiunto - abbiamo bisogno di un commercio libero ed equo" e che le dispute si possono risolvere attraverso il Wto.

Una donna in Spagna assomiglia tanto al presidente Donald Trump che la sua foto ha spopolato sui social network su Internet, doventando virale. "Preferirei trattare solo con la Francia - ha spiegato il leader della Casa Bianca -". Il presidente francese ha evidenziato che l'accordo sul nucleare con l'Iran è "importante e parte di una più ampia questione di sicurezza nella regione". Confidando di poter trattare con Pynogyang in modo "aperto e rispettabile", ha chiarito che gli Stati Uniti "non ripeteranno gli errori delle amministrazioni precedenti" e che l'obiettivo è la denuclearizzazione della Corea del Nord. "Questo può ricordare qualcosa", ha scherzato Macron riguardo alla cordialità del suo rapporto con Trump, notata da molti in questi tre giorni a Washington. Tra le due coppie e' sembrato subito scattare un gran feeling. Per finire, souffle' di cioccolato e gelato all'amarena. Ma dall'altra parte ha trovato in Macron uno strenuo difensore dell'accordo. Le due first lady hanno camminato a lungo insieme, e sono apparse molto rilassate e sorridenti: Melania Trump in total black, Brigitte Macron in color crema, entrambe con completi sopra il ginocchio e su vertiginosi tacchi a spillo. fine serata le due coppie si sono salutate sul prato antistante la Casa Bianca dove erano arrivate in elicottero. Botta e risposta tra Donald Trump e Emmanuel Macron nello Studio Ovale davanti ai giornalisti.