Tarquinia, Picchiava la moglie con in braccio il figlio di pochi mesi

Regolare Commento Stampare

Immediato l'intervento dei militari che, come si legge in una nota, hanno messo in sicurezza la donna e il figlio di pochi mesi, che fino a quel momento erano in balia della furia del marito ubriaco. L'uomo, un ucraino di 39 anni, era sceso in strada, nei pressi della casa dove abitava con la moglie, anche lei ucraina, di 35 anni, per prenderla a calci e pugni, davanti agli occhi di tutti i passanti a dir poco sbalorditi.

A quel punti i carabinieri hanno immediatamente arrestato l'uomo, un romeno di circa 30 anni, e lo hanno tradotto presso il carcere di Civitavecchia.

I vicini di casa, appresa la notizia, sono rimasti sotto shock: non avevano mai visto la pensionata.

La moglie e il figlio sono stati accompagnati dai carabinieri presso l'ospedale di Tarquinia, dove i medici hanno riscontrato contusioni ed escoriazioni multiple. Successivamente i Carabinieri hanno attivato le procedure per "vittime di violenza" presso l' ospedale Belcolle di Viterbo.