Bce lascia tassi invariati, non cambiano linee guida del Quantitative Easing

Regolare Commento Stampare

Il tasso d'interesse principale resta fermo allo 0%. Rimangono invariati anche lo 0,25% sui prestiti marginali e il -0,40% sui depositi. Il Consiglio direttivo della Banca Centrale Europa ha deciso infatti di mantenere invariati i tassi di interesse.

Il programma di acquisti, spiega la Bce, andrà avanti "finchè il direttivo non riscontrerà un durevole aggiustamento dell'andamento dell'inflazione in linea con il suo obiettivo" di un incremento dell'indice dei prezzi al consumo prossimo al 2%. Gli acquisti di titoli proseguiranno al ritmo di 30 miliardi al mese fino a settembre "o oltre se necessario". "Nel complesso permane la necessità di un ampio grado di stimolo monetario affinché le spinte inflazionistiche di fondo continuino ad accumularsi e sostengano la dinamica dell'inflazione complessiva nel medio periodo". "Il Consiglio direttivo sollecita misure specifiche e decisive per completare l'unione bancaria e l'unione dei mercati dei capitali".