Votazioni RSU, CISL FP Primo Sindacato negli Enti Locali nel Lazio

Regolare Commento Stampare

Arrivano dal Coordinatore Regionale INPS Carmelo De Maio parole di soddisfazione a seguito della classificazione della CISL come primo sindacato regionale alle Elezioni della RSU.

Discorso a parte meritano il Comune di Velletri dove la CISL FP si è confermato primo sindacato riportando 94 voti con oltre il 63% dei consensi e la maggioranza assoluta degli eletti RSU ed il Comune di Pomezia dove la CISL FP si è confermata primo sindacato con 158 voti, oltre il 53% dei consensi e 6 componenti RSU eletti.

Questi irisultati usciti dalle urnecon la lista degli eletti: ex aequo per numero di seggi - 6 - tra Cisl e Cgil, un seggio ciascuno per UIL-FPL, USB e CSA.Gli eletti: per la CISL FP Colosimo Vittorio, Ferraro Maria, Festa Elena, Foti Felice, Ierace Alberto, Pellicanò Paolo;per la CGIL FP Fedele Mario, Fanti Domenico, Neri Alessandra, Scoglio Francesco, Romeo Antonio, Cilona Rosario;UIL FP Fortugno Bruno, CSA Laface Antonio e per l' USB FP Suraci Paolo.

La CISL Scuola si è confermata la prima organizzazione sindacale nelle elezioni RSU della scuola in Abruzzo, incrementando il consenso elettorale rispetto alle precedenti elezioni del 2015.

Raddoppiate le rappresentanze al Libero consorzio di Ragusa. Ci impegneremo sempre di più a rappresentare al meglio il ruolo dei rappresentanti dei lavoratori. "I brillanti risultati conseguiti in ogni posto di lavoro, a partire da Cosenza, Crotone, Direzione Regionale, Lamezia T., Reggio Calabria, Rossano, sono frutto dell'impegno profuso in questi anni, in un quadro politico-sindacale difficile, a fianco dei lavoratori per la difesa e tutela della loro dignità dai continui e gratuiti attacchi mediatici e per creare, con proposte progettuali serie e sostenibili, tutte quelle condizioni che possano consentirne un pieno riconoscimento economico e professionale". La prima è il centenario della tradizionale celebrazione della festa alla Montagnella; c'è, poi, la volontà dei sindacati di accendere l'attenzione - anche nazionale - sul crotonese, dopo la recente tragedia che ha colpito la città con la morte dei due operai nel cantiere sul lungomare pitagorico.