Sì, Virginia Raggi è tornata assieme al marito

Regolare Commento Stampare

Ma non è andata così. "Sarà un piacere collaborare anche con tutte le associazioni che da anni si occupano di promuovere e sostenere la ciclabilità che devono trovare in questa amministrazione un interlocutore per interagire in maniera costruttiva per la città perché la città è sicuramente di tutti", ha aggiunto Raggi. Ce lo impone l'eredità che ci hanno lasciato tutti coloro che hanno lottato per liberare l'Italia dal nazifascismo: "il loro sacrificio va onorato anche in questo modo", il commento di Virginia Raggi alla Stampa. Solidarietà le è stata espressa dalla presidente della Comunità ebraica di Roma Ruth Dureghello: "E' stata fischiata - afferma - dai fascisti filopalestinesi per aver ricordato che certe bandiere non c'entrano nulla con la Liberazione".

"Sì, io e Virginia siamo tornati insieme, ma non dall'altro giorno". E a confermarlo sarebbe stato proprio il marito della Raggi dopo che il Messaggero aveva pubblicato una foto che li ritraeva insieme, scattata al Circo Massimo, in occasione dei festeggiamenti per il #NatalediRoma.

Il dibattito surreale, con votazione annessa, è avvenuto nella storica aula Giulio Cesare, prima che l'Assemblea capitolina straordinaria si accingesse ad affrontare un argomento di ben altra portata, come la crisi di Atac, l'azienda locale dei trasporti, che era stata convocata per le 13. Poi ha parlato del lavoro della moglie nella Capitale: "Il Movimento 5 Stelle riuscirà a cambiare Roma, ne sono certo".

Ieri il ritorno di fiamma è stato confermato a Canettieri dallo stesso Andrea Severini. "Mi chiedo dov'è l'articolo del regolamento che prevede di escludere una scelta del posto ai consiglieri".