A Napoli continuano i festeggiamenti: creata la pizza Koulibaly

Regolare Commento Stampare

La sconfitta dei suoi in Juventus-Napoli ha toccato un nervo scoperto.

La Juventus ha interpretato la partita cercando di non perdere, senza mai provare a violare l'area avversaria nonostante si giocasse allo Stadium; impianto sportivo dove generalmente i bianconeri disputano partite sempre aggressive ottenendo risultati positivi. Gli azzurri possono contare sull'entusiasmo che deriva proprio dalla vittoria in casa della Juventus al 90-esimo. Il Napoli insegue e sogna: deve continuare a farlo per le prossime quattro partite. Almeno per un romanista vecchie maniere come me, che ricorda ancora con nostalgia i derby del sole di una volta, quelli che si vedevano tutti insieme, mescolati in tribuna e nelle curve, sfottendosi reciprocamente in continuazione, e che non si adatta al clima di odio calato negli ultimi anni tra le due tifoserie. In una serata in cui i singoli non hanno brillato per forma individuale, il collettivo del Napoli ha tenuto botta sulle sporadiche azioni bianconere, limitando il tridente avversario a sterili fiammate sulle fasce e costringendo la squadra di Allegri a mantenere un baricentro estremamente basso per tutti i 90′. Sabato sera la Juve giocherà a San Siro il derby d'Italia contro l'Inter mentre il Napoli sarà di scena domenica alle 18 a Firenze.

Adesso la squadra ed Allegri dovranno trovare unità d'intenti, che si traducono nel ritrovare la giusta serenità e nel mettere in campo la squadra migliore. "Il Napoli, battendo la Juventus, ha fatto un passo importante per lo Scudetto". Gli azzurri sono obbligati a vincere, da qui alla fine del campionato.