"Reclutava schiave sessuali", attrice di Smallville nei guai

Regolare Commento Stampare

Allison Mack, attrice 35enne della serie tv Usa 'Smallville', è stata arrestata venerdì con l'accusa di trafficosessuale. La Mack è stata incriminata assieme a Keith Raniere, il presunto leader di un gruppo di auto-aiuto e autore di un presunto schema piramidale per fare funzionare una società ombra di schiave femminili. A confermare tale indiscrezione relativa alla star della serie televisiva 'Smallville' è stato il Dipartimento di Giustizia attraverso un comunicato ufficiale, nel quale ha precisato i dettagli di quanto scoperto in merito all'organizzazione che si occupa proprio dello sfruttamento di giovani donne. Secondo quanto riportato dalle prime indagini, la star di Smallville avrebbe creato un programma chiamato The Source, che reclutava attori, soprattutto donne, che sarebbero poi stati abusati sessualmente. Molte delle donne erano state marchiate con un simbolo che conteneva le iniziali del leader. Gli inquirenti hanno ricostruito che ci si aspettava che le 'schiave' diventassero 'maestre' reclutando le loro stesse 'schiave', che poi avrebbero "prestato servizio non solo alle loro maestre, ma anche ai maestri al di sopra di loro nella piramide DOS".

Un portavoce dell'attrice per il momento non ha commentato la notizia mentre una nota pubblicata sulla homepage del sito Nxivm afferma che il gruppo sta "lavorando con le autorità" per dimostrare l'innocenza di Raniere.

Se condannata, l'attrice dovrà scontare una condanna di 15 anni di carcere. Alle donne veniva detto che l'organizzazione le avrebbe aiutate a liberarsi delle loro debolezze, ma la posizione di Raniere non veniva rivelata alle nuove reclute.