Salvini: "Incarico al presidente del Senato Casellati? Può fare un buon lavoro"

Regolare Commento Stampare

"Aspetto qualche altro giorno, poi uno di questi due forni si chiude", ha poi detto il leader del M5S Luigi Di Maio a 'Otto e mezzo' su La7.

Di Maio ha annunciato l'ennesimo veto a Forza ITalia dando un ultimatum: "Salvini si assume una responsabilità storica nel legarsi a Berlusconi: ci sta dicendo che per aspettare i comodi di Matteo Salvini avremo il governo il 15 maggio?" Come riportato da La Repubblica, il leghista ha voluto subito tracciare una distinzione tra sé e il candidato premier pentastellato:"Se ci fosse qualcuno in gamba che sottoscrive un programma che condivido, perché non accettarlo? L'ipotesi di un governo del cambiamento la proponiamo anche al Pd, io voglio fare un appello al senso pratico a tutti, non ci si può fermare e bloccarsi sulle logiche politiche". Una conferma ulteriore del fatto che in questo momento Salvini, al pari di Di Maio, voglia tenersi alla larga da un pre-incarico che, allo stato attuale, rischierebbe con ogni probabilità di bruciarlo nella corsa a Palazzo Chigi. Speriamo che serva - afferma dal Molise -.

Il leader della Lega parla anche dell'intervento, fuori programma, di Berlusconi al Quirinale. "In quella circostanza mentre leggevo la dichiarazione concordata con gli alleati, vedevo che sulla sinistra c'era un po' di agitazione con Berlusconi che mimava e gesticolava, se a lui piace così, va bene così".

Dal M5s altre frenate a ogni ipotesi di accordo con la Lega. I ministri si concordano, perchè non c'è l'uomo solo al governo.

Parole a cui ha fatto eco la presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati, che molti indicano come candidata principale a un eventuale mandato esplorativo da parte del Capo dello Stato: la Fiera del mobile, ha detto, è un esempio tangibile "di come l'Italia ancora oggi, più di ieri, possa farcela".