Inter, Spalletti: "Icardi poteva segnare di più. Karamoh, quel colpo di tacco..."

Regolare Commento Stampare

Nonostante il risultato netto, l'allenatore di Certaldo ne ha comunque per tutti, ammonendo Icardi per la scarsa lucidità e concretezza mostrata sotto porta, Karamoh per gli eccessivi leziosismi, non adeguati al calcio italiano, e mostrando fiducia per la questione Gagliardini, con il centrocampista nerazzurro uscito al 36′ in barella a causa di guai muscolari. Nel post gara a 'Premium Sport', Luciano Spalletti commenta così la vittoria: "Sull'1-0 la palla non viaggiava nel modo giusto, dovevamo mettere al sicuro il risultato". Per il resto abbiamo fatto una buona partita.

"E' forte come calciatore, ha delle fiammate che ti lasciano lì sul posto". Deve cercare di non perdersi davanti ad atteggiamenti sbagliati, anche se al pubblico piacciono. Gagliardini? Abbiamo giocatori che non hanno grande fisico, Brozovic è completo, ha un grande passo e un buon recupero, dal punto di vista della qualità è completo. Con Roberto si abbina benissimo. Il tacco? I compagni mi hanno detto che in Serie A non si fa così, ma è il mio stile di gioco, mi piace fare così. Lì per lì non mi sono accorto del suo infortunio, quella cosa lì era sembrata strana non avendo mai avuto problemi del genere.

" Icardi? Sono contento per i 25 gol, anche se immagino che sia lui a non essere contento, perché avrebbe potuto capitalizzare di più". I gol sono tanti, sta imparando ad accorciare, chi gli dice di fare gol gli dice di fare male, deve stare dentro la squadra, ed è più propenso di stare al di là della linea difensiva. "Molto tecnico, abile nello stretto".