Governo, Salvini apre alla Casellati: "Potrebbe fare un buon lavoro"

Regolare Commento Stampare

È una delle risposte date dal leader della Lega, Matteo Salvini, nel corso di uno Speciale elezionì a Telemolise, in riferimento alla possibilità di una figura terza rispetto a Salvini e Di Maio come possibile candidato all'incarico di premier.

Il MoVimento 5 Stelle continua a porre il veto su Berlusconi e lancia un vero e proprio ultimatum: "Aspetto qualche giorno e poi chiudo un forno" - afferma Di Maio a 'Otto e mezzo' - "Salvini è stato zitto e ha subìto l'umiliazione di Berlusconi che gli contava i punti del programma". No. Tutti mi dicono che vogliono lavorare, stare in Molise per lavorare e mettere su famiglia e fare impresa. Speriamo che serva - afferma dal Molise -. Governo vuol dire avere ministri che si occupino di sanità, di scuola, di giustizia, di agricoltura e di disabili e un Parlamento pienamente operativo. Matteo Salvini in questo senso è tornato anche sul fuoriprogramma targato Silvio Berlusconi al termine del secondo giro di consultazioni al Quirinale:"Da tempo adotto il consiglio di mia madre: 'Matteo non arrabbiarti, sorridi e tira dritto'". Anche un tecnico? Se mi sostiene il mio programma, va bene. I rapporti con FI e Berlusconi?

Dal M5s giunge una nuova frenata a ogni ipotesi di accordo con la Lega. E' stato però a pranzo in pieno centro storico con Davide Casaleggio in un locale poco distante da Montecitorio.

Un invito alla "responsabilità" viene intanto da Paolo Gentiloni, per il quale "l'Italia ha fatto una strada importante in questi anni, deve continuare e non può permettersi di andare fuori strada". Entro domani ci sarà infatti la decisione del Colle: una delle ipotesi è quella di affidare un mandato esplorativo a una delle due alte cariche dello Stato, cioè i presidenti del Senato, Elisabetta Alberti Casellati, o quello della Camera, Roberto Fico.