Whatsapp vietato ai minori di 16 anni?

Regolare Commento Stampare

È molto probabile che avvenga davvero, come per molte altre applicazioni e chat, per allinearsi al Gdpr, il nuovo regolamento generale europeo per la protezione dei dati personali che entrerà definitivamente in vigore il prossimo 25 maggio, dopo una lunga fase di transizione. Esistono infatti diversi sistemi che offrono lo stesso servizio e alcuni sembrano anche più graditi; ciononostante nessuno di essi è riuscito a raggiungere il livello di diffusione di WhatsApp.

Le legge europea sulla protezione dei dati è però in conflitto con quella utilizzata da 20 anni dalle aziende, ossia l'americana Children's online privacy protection Act.

Tuttavia in queste ore molti dimenticano che, come recita lo stesso articolo, "gli Stati membri possono stabilire per legge un'età inferiore a tali fini purché non inferiore ai 13 anni".

Si evolve ancora WhatsApp per Android, sempre a partire dall'ultima beta 2.18.113, di cui vi abbiamo parlato anche nella giornata di ieri in riferimento all'introduzione di una nuova funzionalità che permette di ripristinare i media cancellati vecchi di due mesi, a patto che l'elemento in questione sia stato cancellato seguendo il percorso 'SDcard/WhatsApp', ma non il messaggio che lo veicolava all'interno della chat.

"Affermi di avere 16 o più anni di età, di possedere il consenso da parte di genitore o tutore legale, e di essere pienamente in grado di accettare i termini, le condizioni, gli obblighi, le dichiarazioni e le garanzie definite in questi Termini di Servizio, e di attenersi a rispettare le presenti Condizioni".

In particolare, secondo quanto si legge sul sito specializzato in Hi-Tech 'WABetaInfo', sarebbe al vaglio l'ipotesi di vietare WhatsApp a tutti quegli utenti che non hanno ancora compiuto 16 anni.

Il social network statunitense, che ha acquistato Whatsapp nell'ormai lontano 2014, ha quindi suscitato parecchie preoccupazioni tra gli stati, aumentando le domande sull'utilizzo dei dati personali degli utenti.

Di recente, Whatsapp aveva introdotto un'importante novità: la possibilità di scaricare nuovamente un contenuto che si era cancellato dallo smartphone.Oppure che si era perso avendo disinstallato e installato nuovamente l'applicazione.

Così si potrà ripristinare il file!